VALLASPRA

Da:  60,00

Brano da concerto

Svuota

VALLASPRA

Nell’estate del 1986 l’autore si trovava per un periodo di riposo ad Atessa, comune abruzzese in provincia di Chieti dove si svolge annualmente una rassegna di bande. Qui ha soggiornato nel Convento di Vallaspra, posto in località vicina al paese, nel quale ha ritrovato la pace e la tranquillità dimenticate durante anni di vita cittadina. Ne è nata questa “Visione sinfonica”, che, prendendo spunto dalla scritta posta sul portale della chiesa, vuole esprimere le sensazioni provate. Si noti che la musica non è descrittiva di particolari reali, presenti o vissuti nel convento abruzzese, ma di semplici sensazioni, alle quali può essere legata un’immagine. Dopo la parte iniziale, che introduce nella calma atmosfera del luogo, un dolce movimento di terzine (batt. 30/40) richiama lo scorrere del ruscello. Sopraggiunge poi un coro di pellegrini (batt. 54 e seguenti) che, sempre più vicino, giunge alla chiesa, dove risuona una celebre melodia sacra (l’Ave Maria di Arcadelt, batt. 71 e seg.). Il tutto si conclude col ritorno dell’atmosfera iniziale, che svanisce, lontano,come un sogno. La prima esecuzione di questa composizione ha avuto luogo presso l’Auditorium della RAI al Foro Italico in Roma, con la Banda della Guardia di Finanza, diretta dall’autore. La versione per Simphonic Band è stata realizzata nel 1998.

 

Autore

Difficoltà

Durata

5'30''

Versione

Cartaceo + PDF, Cartaceo

Translate »
× Hi, how can I help you?